facebook Gianluca Marchesaniinstagramyoutube Gianluca Marchesanigoogle plus Gianluca Marchesani

FARMER, dalla terra alla padella

Farmer rassegna

Quarto appuntamento della rassegna “FARMER, dalla terra alla padella”, che nell'occasione ha visto come protagonisti un lungimirante “vongolaro” e un grande chef. Claudio Lattanzio, pescatore da 30 primavere e la stella Michelin Nicola Fossaceca per la prima volta insieme all'interno della Vineria Ciavolich di Miglianico (Ch) per parlare della loro storia umana e professionale, raccontarsi e interagire davanti al pubblico, per farli immergere nel contesto della pesca e dell’alta ristorazione.

 

Il “farmer” alleva, coltiva e raccoglie i frutti della terra e in questo caso del mare, mentre il grande chef con saggezza ed esperienza elabora i suoi prodotti.
Solo così, dalla genuina e selezionata materia prima trasformata abilmente da chi è in cucina, il pubblico può deliziarsi con una pietanza che può definirsi tale.
Lo è ancora di più, e questo è lo spirito dell’iniziativa “FARMER, dalla terra alla padella”, se il piatto ci viene raccontato da chi ha contribuito alla raccolta degli elementi che lo costituiscono ed il regista che li ha assemblati con dovizia ed esperienza.

Nicola Fossaceca

Genuino e autentico il vongolaro Claudio Lattanzio, verace nel parlare, proprio come le vongole che raccoglie.
Non è certo una battuta, il lungimirante Claudio, così lo abbiamo definito all’inizio dell'articolo, è una persona schietta e molto preparata. Personaggio di cultura, conosce bene il mare e le regole di approccio alla pesca. Vede molto lontano, giacché con un notevole investimento ha fatto della sua attività di vongolaro, solo una parte del suo business, integrandolo con una barca nuova e concepita da lui stesso, per far vivere agli ospiti l’emozione della pesca turismo.

Farmer Niola FossacecaNicola Fossaceca, giovanissimo chef, classe 1983 con la sua stella Michelin conquistata a soli 29 anni, è sicuramente uno dei più promettenti chef italiani.
Lo troviamo al ristorante al Metrò di San Salvo Marina, siamo nell’estrema parte meridionale della provincia di Chieti.
Umile e discreto, Nicola si fa sentire soprattutto in cucina.
Simpatico, ma schivo parla poco, ma come pochi riesce a trasformare ed esaltare i prodotti che sceglie con cura ed elabora con un occhio alla tradizione e l’altro all’innovazione.
Miscelare ingredienti, anche non italiani e non europei, per dare complessità e diversità ad una preparazione gastronomica italiana, è sicuramente la chiave di volta per arricchire senza stravolgere.
Questo è uno dei suoi modus operandi, che sicuramente affascina e che rende lo chef Nicola Fossaceca poliedrico e sorprendente.

 

A fine serata il clima che si respirava all’interno della suggestiva struttura di proprietà della famiglia Ciavolich, era di profondo appagamento sensoriale, ma soprattutto di conoscenza.
Grazie a Farmer, da ogni appuntamento si esce fuori con tante nuove nozioni acquisite e con la consapevolezza che la sfera enogastronomica e produttiva è ricchissima di cose da scoprire e soprattutto in continua evoluzione. Il cibo è soprattutto cultura.

Menu 25 settembre rid

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti al mio blog!

Facebook

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.