facebook Gianluca Marchesaniinstagramyoutube Gianluca Marchesanigoogle plus Gianluca Marchesani

Lugana, Mezzo secolo per la prima D.O.C. Lombarda

 2

Un compleanno a tutto tondo per la denominazione Lombarda che più di tutte raccoglie consensi e stupisce per la crescita in appeal, numeri e valore. Non ci si aspettava certo questo da una semplice varietà di Trebbiano.


6Il Turbiana (così è chiamato questo tipo di uva Trebbiano) contro ogni pronostico, sta offrendo il meglio di sé soprattutto in questi ultimi anni, cioè da quando i produttori stessi hanno creduto fortemente nel vitigno e nelle caratteristiche peculiari di un terroir, quello de basso Garda, che riesce ad esprimersi al massimo proprio in sinergia con l’umile Turbiana.
Un rapporto vicendevole, uva, clima e territorio che conferisce la marcia in più e rappresenta il vero segreto di questo exploit.
Uva a bacca bianca non aromatica ed anzi abbastanza neutra fino a che rimane nel vigneto, si trasforma in cantina grazie all'accurata dedizione nel vinificarla. Malgrado da disciplinare ci sia la possibilità di aggiungere in modesta percentuale altri vitigni a bacca bianca non aromatici, la maggior parte dei produttori preferisce vinificare il Turbiana in purezza.
Lugana Doc AbbinamentiLa D.O.C. Lugana comprende i territori di Pozzolengo, Desenzano, Lonato del Garda, Peschiera del Garda e Sirmione. Proprio in questa ultima località si è svolto uno degli eventi celebrativi del 50mo anniversario della nascita della D.O.C..  

Organizzato dal Consorzio per la Tutela del Lugana, nato nel 1990 e che si occupa di vigilanza, difesa e promozione della viticoltura e del vino, l’evento si è svolto a pochi passi dal castello di Sirmione, nell'area del porto ed ha visto la partecipazione degli chef del Consorzio Albergatori e Ristoratori di Sirmione (C.A.R.S.). Le tipologie di Lugana in abbinamento alle cucine di terra, di lago e vegetariana. Geniale e gratuita iniziativa patrocinata dal Comune di Sirmione, che chiaramente esprime il concetto già espresso in precedenza, cioè il territorio e i suoi prodotti.
In poco meno di 10 anni sono praticamente raddoppiati la superficie vitata, la produzione in ettolitri e il numero di bottiglie, in un crescendo regolare e coerente. Sintomo questo di salute e di progettualità.
Non è un caso che a queste latitudini si abbiano le idee chiare anche su quale sarà il futuro di un grande progetto. Nella fattispecie, quello del Trebbiano di Lugana, declinato in ogni possibile tipologia, dallo “Spumante” alla “Vendemmia Tardiva”, passando per la versione “Base”, il “Superiore” e la “Riserva”.

Un futuro fatto di promozione e valorizzazione, soprattutto all'estero.

La D.O.C. Lugana prenderà il largo e andrà negli Stati Uniti per un tour coast to coast della durata di circa due settimane, con tappe da Chicago a San Francisco, passando per New York, Washington e non solo.
Forte impegno dunque da parte del Consorzio del Lugana e dei suoi Produttori per far sì che la prima D.O.C. Lombarda, non a caso primeggi da ben cinquanta anni e continui a farlo a ragion veduta.  

Lugana DOC 50 anni

Lugana Doc degustazione

17

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti al mio blog!

Facebook

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.